Chi siamo

Il Gruppo comunale di Protezione Civile “Comune di Forino” si costituisce nel 1992 come Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in concedo, grazie ad un gruppo di cittadini spinti dalla volontà di aiutare chi ha bisogno e di giovani e non che ancora avevano forte, il ricordo del sisma del 1980. Già da subito, dopo un primo periodo formativo, l’associazione è impegnata in varie emergenze sia locali che nazionali, tra cui  l’alluvione in Versilia del 19 giugno 1996. Nel 1997 tutti gli aderenti, spinti a rafforzare sempre più le radici endemiche e offrire un pronto e immediato servizio all’intero territorio, decidono di tramutare l’associazione da indipendente a Gruppo Comunale, alle dirette dipendenze del primo cittadino.
Il Gruppo continua con le attività di protezione civile, in particolare attività di addestramento, esercitazioni, nochè previsione, prevenzione, emergenza e superamento dell’emergenza,  sia su territorio locale, provinciale, regionale e nazionale, in particolare su eventi che poi hanno segnato tutto il territorio nazionale,  maggio 1998 nelle devastanti  colate di fango e acqua presso Quindici, Sarno, Bracigliano e Cervinara, 2002 Terremoto del Molise, 2009 Terremoto di L’Aquila, oltre a tanti altri eventi meno noti che si sono succeduti e che purtroppo ancora si verificano a livello locale, incendi del patrimonio boschivo e l’emergenza idrogeologica di Celzi di Forino, la cui ultima si è verificata solo lo scorso anno, in cui tutto il gruppo, in collaborazione con il Corpo Nazionale VVF e la Sala Operativa della Regione Campania ha supportato ed assistito diverse famiglie nel fronteggiare l’allagamento delle proprie abitazioni. Da allora fino ad oggi, il gruppo ha avuto uno sviluppo ed evoluzione sempre positive ed esponenziali, grazie innanzitutto a tutti i volontari, la vera forza ed il successo di questa Associazione che ogni giorno con assiduo impegno e coraggio mettono a disposizione il loro tempo libero per i bisognosi valorizzando il vero motto del volontariato: “Aiuta chi si riposa…”, senza poi trascurare l’importante impegno di Coordinatori e Sindaci che si sono succeduti per un risultato sempre crescente nel tempo.